blog

Arredamento alberghi e hotel di lusso dalla A alla Z: guida alla scelta

16.05.2019

Non esiste una definizione universalmente riconosciuta del termine “lusso” nel settore dell’arredamento, poiché può variare a seconda del luogo e dei valori soggettivi. Eppure, soprattutto nel caso degli hotel esclusivi, è possibile seguire alcuni consigli per rendere lussuoso ogni ambiente.

Approfondiremo in questo contenuto:

Come arredare un hotel di lusso in tutti i suoi ambienti

Arredare la hall di un albergo di lusso

A ognuno la sua suite di lusso

Focus sul bagno

Non sottovalutare l’arredamento dei corridoi

Arredo di classe

Complementi d’arredo per corridoi

Una SPA di lusso per rilassarsi

Arredare la zona bar ristorante di un albergo di lusso

La sala conferenze

Idee d’arredamento per l’outdoor di un hotel di lusso

Giardino e zona piscina

Terrazza

Veranda

Uno sguardo agli hotel di lusso innovativi: gli arredi smart

La domotica nell’arredamento

A far sì che un hotel sia lussuoso non è solo l’arredamento: il livello del servizio, la precisione dello staff e la più o meno ampia possibilità di scelta data al cliente sono importantissimi. Tuttavia, il primo impatto deriva sicuramente dal modo in cui ogni ambiente è allestito e l’esperienza del cliente è strettamente legata alla qualità dei complementi d’arredo e alla loro funzionalità.

 

Per essere lussuoso, un albergo dovrebbe rendere indimenticabile il soggiorno dei propri clienti, creando ambienti confortevoli e nello stesso tempo belli da vedere, arredati con gusto e con una maniacale attenzione verso i dettagli. A una prima valutazione, gli ambienti presenti in un hotel sembrano di meno rispetto a quelli di un’abitazione: nulla di più errato. Infatti in un albergo esistono tanti diversi contesti, a partire dalla hall e dalle camere per arrivare alla SPA e alla sala riunioni. Tutti devono seguire uno stile ben preciso ed essere arredati con attenzione per ottenere un effetto finale che sia lussuoso. Vediamo allora, passo per passo, come arredare un hotel di lusso.

Come arredare un hotel di lusso in tutti i suoi ambienti

Il mondo dell’hospitality è in continua evoluzione. Sempre più di frequente gli hotel vogliono regalare ai propri clienti un’esperienza unica. Come? Progettando e modificando gli arredi interni ed esterni per garantire delle esperienze personalizzate, rendendo il soggiorno una vera e propria fuga dalla realtà e nello stesso tempo raggiungendo il massimo comfort con arredi di elevata qualità.

 

Ma quali sono gli ambienti cui dobbiamo fare particolarmente attenzione quando si tratta di arredare un hotel di lusso?

 

Sicuramente la hall e le camere, tra le quali un focus va fatto sulla stanza da bagno. Ma a rivestire molta importanza sono anche i corridoi, la sala riunioni, il ristorante, lo spazio outdoor e la SPA (che in un albergo di lusso non dovrebbe mancare). Partiamo quindi dalla reception, o hall, dell’hotel.

Arredare la hall di un albergo di lusso

La hall di un hotel comprende la reception, il deposito bagagli, la toilette e la sala d’attesa. E’ la prima cosa che il cliente vede quando entra, quindi ricopre un’importanza fondamentale ed è fondamentale arredarla secondo lo stile che poi manterremo in tutto l’albergo.

 

Per prima cosa devi fare in modo che i clienti non si annoino: questo vale sia a livello visivo che funzionale. A seconda dello stile prescelto ragiona sulla posizione dei complementi d’arredo in modo che non siano d’intralcio e disponibili in modo intelligente a seconda del loro utilizzo. Ad esempio, il bancone deve essere facilmente raggiungibile appena il cliente entra nella hall, mentre le poltrone e i divani devono creare un ambiente separato e raccolto. Opta per colori neutri o pastello da accendere con accessori ad hoc come cuscini, lampade, vasi e tappeti se vuoi un effetto classico. Non dimenticare i libri e le riviste da spargere sui tavolini per dare la possibilità ai clienti di intrattenersi.

 

Gioca sulle forme e i colori dei divani e delle poltrone se invece vuoi creare un ambiente futuristico: blu elettrico, inserti in acciaio, forme irregolari e sinuose. In questo caso puoi inserire accessori in materiali hi-tech o in acciaio come fermacarte o soprammobili e puntare su riviste specializzate che possano incontrare i gusti del tuo pubblico.

 

A ognuno la sua suite di lusso

Parliamo ora delle camere, il cuore pulsante del tuo hotel. In un albergo di lusso è in realtà più opportuno parlare di “suite”, poiché qualunque stanza scelga il cliente si aspetta di trovarla unica, confortevole e adatta alle sue esigenze. Ad esempio, un vero hotel di lusso dovrebbe essere in grado di assegnare ad ogni cliente la camera richiesta, con tutte le specifiche del caso: pet friendly, adatta a persone diversamente abili, al piano terra, vista mare o giardino, con letto king size o due letti singoli e così via.

 

C’è una lunga lista di funzionalità e che devono essere presenti in una camera affinché un hotel possa essere considerato di lusso. Ecco alcune caratteristiche fondamentali che i clienti si aspettano di trovare nella stanza di un albergo lussuoso:

 

  • uno stile che colpisca al primo sguardo: design coerente, arredi di alta qualità e attenzione verso i dettagli;
  • tranquillità e silenzio: nessuna camera deve essere vicina all’ascensore, ai generatori o a qualunque altra forma di inquinamento acustico;
  • buona aerazione e nessun odore molesto, come fumo stantio o odore di muffa;
  • opere d’arte vere, che si tratti di dipinti o di fotografie: mai economiche riproduzioni o ristampe;
  • tende in tessuti come lino, cotone o seta, mai di materiali economici come la fibra di vetro o acrilico e una finestra abbastanza ampia e che faccia riempire la stanza di luce;
  • un letto dal materasso di ottima qualità e lenzuola di cotone o seta. Bando a copriletti in materiali sintetici;
  • un adeguato spazio per riporre i vestiti, i bagagli e suppellettili (tavolo, ampio armadio, cassettiera). L’armadio deve essere dotato di appendiabiti sufficienti, in legno o velluto;
  • una confortevole poltrona da lettura, comoda ma di design, una scrivania o un piano da lavoro;
  • una dotazione tecnologica di buon livello: cassaforte, TV di ultima generazione con schermo di grandi dimensioni (no a schermi ruotanti a parete o soffitto) che potrebbe anche essere a scomparsa in un mobile, jack aux, un sistema di riscaldamento facile da regolare;
  • possibilità di interagire con gli apparecchi elettronici (vedi paragrafo successivo dedicato alla domotica);
  • uno specchio a figura intera di design.

Focus sul bagno

Proprio come quello di una casa di lusso, il bagno di un hotel a cinque stelle (o più) deve soddisfare alcune aspettative. Innanzitutto deve rispecchiare lo stile del resto della camera, poi deve essere rivestito di materiali di ottima qualità (che siano piastrelle, marmi o mosaici). Da non escludere il parquet, che va però tenuto in perfette condizioni.

 

Il bagno di un albergo di lusso deve essere ben ventilato, con un’ampia finestra o un buon impianto di ventilazione (silenzioso). Un’ampia vasca, una doccia il cui getto d’acqua deve essere ben regolabile, un grande specchio e un mobile di design completano l’arredamento. Non dimenticare poi di dotare gli ospiti di morbidi accappatoi e pantofole, asciugamani, bagnoschiuma e shampoo naturali, crema idratante, cuffia per doccia, spazzolino e dentifricio.

Non sottovalutare l’arredamento dei corridoi

Di importanza fondamentale negli hotel sono i corridoi, troppo spesso sottovalutati nei progetti di interior design. In linea di massima questi spazi “walk-through” dovrebbero rispecchiare lo stile della struttura, ma anche essere funzionali: un ruolo fondamentale qui lo giocano l’illuminazione e le stampe. Ma vediamo nel dettaglio alcuni metodi per rendere di lusso anche un anonimo corridoio.

Arredo di classe

Il corridoio deve condurre il cliente verso la propria stanza o, viceversa, verso la reception, nel modo più lineare possibile. Gioca quindi con motivi decorativi sulla moquette o sul pavimento, mosaici oppure colori che “guidano” gli ospiti verso il luogo desiderato. Ricorda che i rivestimenti delle pareti devono essere di materiali resistenti e nello stesso tempo trasmettere lo stile dell’albergo.

 

Anche l’illuminazione deve essere ben studiata. Se possibile dovrebbe essere naturale e provenire da finestre non coperte da tende. Di sera opta per faretti di design e lampade da appoggiare su tavolini laddove lo spazio lo permette (ad esempio nella sala d’attesa degli ascensori).

Complementi d’arredo per corridoi

CONSOLLE – Strette abbastanza per adattarsi allo spazio, ma non così strette da non poter essere completate da soprammobili e oggetti di design: le consolle sono un’ottima scelta per il corridoio. Decorale con una piccola composizione floreale, un oggetto decorativo, una pila di libri antichi, candele profumate o qualsiasi altro pezzo di arredamento in miniatura per attirare lo sguardo.

 

PARETI – Un tappeto con motivi grafici o molto colorato, alcune sedie e poltrone sono sufficienti per rendere un corridoio “vivo”, ma anche le pareti sono importanti. Una buona idea è quella di raccogliere specchi insoliti raggruppati su un muro bianco. Creeranno una parete caratteristica interessante e stravagante che renderà il tuo corridoio semplicemente perfetto. Combina mobili, mixa stili e otterrai risultati perfetti.

 

COLORI NEUTRI O PASTELLO – Troppi colori scuri e profondi all’interno di un corridoio renderanno lo spazio troppo stretto e possono mandare gli ospiti in una frenesia claustrofobica. Scegli invece toni neutri o pastello che ravviverai con mosaici, opere d’arte, motivi decorativi.

Una SPA di lusso per rilassarsi

Centri benessere e SPA sono tra le opzioni che un ospite si aspetta di trovare in un hotel di lusso. Gli stili tra cui poter scegliere per arredare questi ambienti possono essere di diversi: stile classico, moderno, minimal e country. Se si vuole ottenere un effetto classicheggiante è possibile scegliere complementi d’arredo in legno intarsiato (sedie, tavolini, armadietti), grandi poltrone con rifiniture in velluto e oro, oltre ovviamente a vasche idromassaggio e docce vecchio stile.

 

Per un effetto moderno è bene invece puntare su materiali quali l’acciaio inox e il vetro, scegliendo complementi d’arredo in tonalità neutre e forme geometriche. Le vasche possono essere valorizzate da un’illuminazione ad hoc, come faretti led subacquei o a filo vasca, mentre le docce devono essere squadrate e capienti, costruite in materiali di ultima generazione. Anche nella SPA possono essere inserite opere d’arte, seguendo lo stile prescelto.

 

Il legno, infine, può essere utilizzato per diversi stili, a seconda della forma e del colore. Per un effetto minimal scegliere un tono scuro come il rovere e l’ebano (teak e grigio) è la mossa giusta. Puntare sul noce o sul ciliegio invece è indicato quando si vuole ottenere un ambiente elegante e raffinato.

 

Arredare la zona bar ristorante di un albergo di lusso

Quando ci si accinge ad arredare il locale bar ristorante di un hotel di lusso, va sottolineato il significato della parola “lusso” in relazione all’ambiente in cui si colloca. Ad esempio, la sfarzosità in un locale adibito alla ristorazione non è quasi mai sinonimo di lusso. Invece, un arredamento elegante, minimal e raffinato potrebbe essere la scelta giusta. Bisogna sempre tenere a mente lo stile dell’hotel, ma qui bisogna fare un ragionamento in più: gli ospiti devono sì trovare un ambiente lussuoso che sia anche estremamente funzionale.

 

Bisogna creare ambienti adatti a un pubblico raffinato ed esigente che qui può degustare cibi e bevande ed intrattenere nello stesso tempo importanti relazioni: gli spazi da creare saranno quindi comodi per i momenti di relax ma raccolti per riunioni private. Il bancone bar deve essere importante e spazioso, ordinato e sempre pulito. No al plexiglass, sì a materiali tech o legno.

 

per quanto riguarda il ristorante, valgono le stesse regole. Una cucina a vista, se ben strutturata e curata, può essere un’idea per rendere unico il nostro ristorante. Tavoli ben separati, attovagliati o meno a seconda dello stile, posate in acciaio e arredi di alta qualità saranno perfetti. In questo ambiente evita la moquette e i tappeti: un pavimento in legno o marmo faciliterà la pulizia garantendo un’igiene impeccabile. Per ravvivare l’ambiente opta per quadri alle pareti e gioca sui colori del centrotavola o delle sedie. Crea sempre una simmetria fra i tre colori portanti (non di più).

La sala conferenze

Importante per un hotel di lusso è dare la possibilità ai propri ospiti di organizzare conferenze e riunioni all’interno della struttura. A questo scopo occorre adibire un’ampia sala, fornita possibilmente di grandi finestre, e arredarla con particolare attenzione. Come tutti gli ambienti, la sala riunioni deve rispecchiare lo stile dell’albergo.

Se vogliamo andare sul classico, scegliamo un tavolo in legno massiccio e rivestiamo anche le pareti (o parte di esse) in legno. Optiamo poi per lampade da parete e lampadari, in modo che la stanza sia sempre molto luminosa. Non dimentichiamo le poltrone: devono essere abbastanza comode da accogliere gli ospiti anche per diverse ore. Diamo carattere alla sala con stampe e quadri, e aggiungiamo una zona per il rifornimento di acqua e caffè dove posizioneremo un mobile bar e un tavolo di buona fattura.

Per uno stile più moderno, scegliamo poltroncine in pelle da abbinare ad un tavolo in legno scuro o in vetro. Possiamo creare una parete a specchio che riflette e irradia la luce naturale creando spazio, oppure teniamo toni neutri, che non distolgano l’attenzione. Diamo un tocco di stile con un colore particolare o un pezzo d’arredamento esclusivo. Illuminiamo con lampade con stelo in acciaio posizionate ai quattro angoli della sala e lampadari da soffitto di foggia moderna e forme particolari che diano carattere.

Idee d’arredamento per l’outdoor di un hotel di lusso

In un hotel di lusso è di fondamentale importanza organizzare gli spazi esterni, valorizzando ogni tipologia con un progetto di arredamento ben studiato. A seconda del tipo di ambiente e dell’immagine che il gestore vuole dare, infatti, è possibile trovare delle interessanti soluzioni design per l’allestimento dell’outdoor. Attraverso un progetto ben studiato e utilizzando complementi d’arredo di alta qualità, confortevoli e funzionali, la riuscita è garantita.

Giardino e zona piscina

Per gli hotel di lusso che hanno a disposizione un ampio spazio esterno, l’ideale è quello di allestire una piscina, fulcro della vita all’aria aperta degli ospiti. Qui potranno rilassarsi durante il giorno, dedicarsi alla cura di sé o fare sport (l’idea in più? Allestire uno spazio gym a bordo piscina). Possiamo arredare mediante ombrelloni e lettini dai toni chiari (migliori per l’esposizione al sole) oppure baldacchini, da posizionare ben separati l’uno dall’altro. Di sera, la piscina si può trasformare in uno spazio per banchetti, feste ed eventi. A questo scopo arrediamo con tavoli e sedie di design, candele e illuminazione soffusa ma presente con faretti e lampade da terra. Curiamo il giardino posizionando eleganti lanterne, aiuole e sentieri illuminati.

Terrazza

Per quegli alberghi che non dispongono di un giardino o un patio, è possibile creare ugualmente un ambiente esterno in terrazza. In questo caso i complementi d’arredo sono pressoché gli stessi con qualche eccezione: ombrelloni per proteggere dal sole, piante, divanetti, tavolini e sedute. Tutti elementi conformi allo stile della struttura che li andrà ad accogliere. Teniamoci su arredamenti puliti e dai toni neutri, che andremo a caratterizzare con cuscini colorati (ricordate la regola dei tre colori principali che si ripetono), plaid (se la zona è agibile anche in inverno), candele e portacandele di lusso.

Veranda

Una veranda può fare al caso nostro quando abbiamo bisogno di uno spazio esterno che possa essere sfruttato tutto l’anno. Possiamo optare per una veranda in vetro e ferro battuto, possibilmente con skyroof, da allestire sia per pranzi e cene, sia per ospitare un lounge bar per aperitivi e momenti di relax, accompagnati da una musica di sottofondo e un bel panorama. Scegliamo complementi d’arredo come tavoli bassi, divani da esterno e poltroncine, oppure, se la veranda sarà adibita a sala ristorante, tavoli e sedute. A seconda dello stile dell’hotel, possiamo inserire specifici accessori come lampade, portacandele, cuscini, vasi e così via.

Uno sguardo agli hotel di lusso innovativi: gli arredi smart

Il futuro dell’arredamento, sia quello domestico che alberghiero, è la domotica, che consente di integrare diversi vantaggi:

  • economico, poiché consente di ottimizzare le risorse energetiche, i costi di gestione dell’attività e quelli legati al consumo;
  • sicurezza e controllo, sia per il gestore che per il cliente, che approfitta di una maggiore autonomia di gestione;
  • ottimizzazione del lavoro in termini di risparmio dei tempi per le risorse umane
  • comfort e immagine per rendere più confortevole il soggiorno della clientela, offrendole un servizio innovativo e di sicuro fascino.

La domotica nell’arredamento

In ogni camera è possibile dare la possibilità agli ospiti, tramite tablet, telecomando o pulsantiera forniti dall’albergo (o magari assistenti virtuali a comandi vocali), di interagire con tutte le funzionalità della stessa, a partire dalla gestione di luci, climatizzatore, impianto audio e musica.

 

La domotica nell’illuminazione consente, grazie a dispositivi di rilevazione di movimento e al riconoscimento vocale, di utilizzare la luce solo dove serve e quando se ne ha bisogno, col minimo sforzo. Anche per quanto riguarda la temperatura, la domotica permette di gestirla in ogni singola area dell’hotel, mantenendo il clima ideale e una qualità dell’aria ottimale a seconda della temperatura esterna e della presenza di persone.

 

Attraverso impianti audio video di ultima generazione, l’ospite può inoltre decidere quale musica ascoltare, spegnere e accendere le luci e il condizionatore in un determinato orario, gestire la sveglia, chiudere e aprire tapparelle e oscuranti (anche gradualmente nel tempo) e così via, con possibilità quasi infinite.

 

La domotica è infatti applicabile non solo ad illuminazione, climatizzazione e impianti audio video, ma anche a tutti i complementi di arredo di una stanza di hotel. Qualche esempio? La vasca da bagno può essere controllata per attendere l’ospite ad un determinato orario riempita di acqua calda, la scrivania può trasformarsi in un piano di lavoro ad un semplice tocco, i poggiatesta e la seduta del divano si alzano e si abbassano ad un veloce comando vocale.

I clienti di un hotel di lusso meritano il meglio

Che tu sia un architetto, un interior designer o un progettista, non trascurare tutti i dettagli scritti finora. L’importante, è creare coerenza nell’arredamento e nei colori, per creare un impatto visivo sempre efficace per gli ospiti di un hotel di lusso.

 

Non dimenticare la funzionalità degli arredi, che possono essere anche smart, per garantire sì comodità ed ergonomicità, ma anche un’esperienza al top per qualsiasi esigenza.

 

I più letti

SMANIA su WeChat, il multifunzionale ecosistema cinese
I nuovi trend del lusso nel mondo
Smania alla Biennale del Cinema di Venezia come sponsor della Venice Movie Stars Lounge
belmond come arredare una casa di lusso
Come arredare una casa di lusso: tutto quello che c’è da sapere

Categorie

newsletter

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e iscriviti alla nostra newsletter
per essere sempre aggiornato sulle novità e gli eventi Smania